Perché

L’articolo 14 del Decreto Legislativo 28 sulle fonti rinnovabili di energia prevede il supporto alle regioni per la messa a punto di sistemi di certificazione o qualifica equivalente per tutti gli installatori di piccoli impianti di fonti rinnovabili di energia. L’ENEA è però andata oltre, nel senso che ha offerto alle regioni, di avviare un processo di formazione dei formatori in modo da garantire:

  • l’omogeneità della formazione professionale in tutt’Italia
  • un aggiornamento dei docenti che operano nel campo della formazione professionale in modo che siano in grado di trasferire le conoscenze più aggiornate dal punto di vista legislativo, normativo e tecnico
  • un rapido riallineamento con quanto richiesto dalla Commissione Europea sia in termini di EQF che di ECVET (European Credit System for Vocational Education and Training) che è un sistema per il trasferimento, la capitalizzazione e il riconoscimento dei risultati dell’apprendimento in Europa

Per poter essere un “bravo docente” nell’ambito delle fonti rinnovabili di energia bisogna possedere le conoscenze di tutte le fonti rinnovabili di energia, in quanto si parla omai di impianti integrati, e le conoscenze e le abilità di un progettista d’impianti a fonti rinnovabili. Ovviamente, bisogna avere anche la capacità di saper trasferire tali conoscenze ai professionisti.

Lo schema riassuntivo di tale percorso formativo è rappresentato nello schema in basso. Il  riquadro tratteggiato di sinistra rappresenta il processo di qualifica mentre la parte di destra rappresenta la certificazione. Si sta ancora valutando se anche i formatori debbano rientrare in un discorso di certificazione di parte terza, in quanto sia la direttiva che il DLGS 28 non la prevedono. È importante però capire se un ente di formazione che intende avviare corsi certificati, deve avere anche i docenti certificati, per assicurare che tutto il processo sia sotto controllo così come prevedere la ISO 17024.

 

Certificazione FORMATORE

 

 

 

Questo sito utilizza solo cookie tecnici e di analytics, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookie.